venerdì 27 novembre 2015

TIMBALLO DI RISO

Un piatto gustosissimo da preparare anche in anticipo e infornare all'ultimo momento, il timballo di riso è un evergreen per tutti i gusti, per grandi e piccini!
Ho cercato di renderlo un pò più leggero usando la crema di soia invece della panna, ma vanno bene entrambe!

ingredienti:
300 gr di riso arborio
150 gr piselli surgelati
150 gr psrosciutto cotto a dadini
1 confezione di crema di soia
3-4 sottilette
 pan grattato
parmigiano
sale e olio
cipolla


Per prima cosa lessare il riso per i minuti di cottura riportati sulla confezione ( di solito 15-18), scolarlo e metterlo da parte.
In una pentola versare un filo di olio sul fondo e un quarto di cipolla affettata sottilissima, mettere sul fuoco  e dopo due minuti aggiungere i piselli ancora surgelati;
salare e far cuocere per 12-15 minuti a fuoco basso, aggiungendo acqua se necessario.
Aggiungere il prosciutto cotto a dadini e cuocere altri 5 minuti. Aggiungere la crema di soia e amalgamare.

Condire con i piselli e prosciutto il riso precedentemente lessato, aggiungere anche un pò di parmigiano se vi piace;
ungere con un pò di olio una teglia da plum cake ( o qualsiasi altra teglia da forno non troppo grande) e far aderire su tutti i bordi e sul fondo un pò di pane grattugiato.
Versare uno strato di riso condito, appiattito con un cucchiaio e aggiungere le sottilette. ricoprire con un altro strato di riso e infornare a 180° per 20 minuti.




lunedì 23 novembre 2015

INVOLTINI AI FUNGHI

Gli involtini ai funghi sono un secondo piatto molto gustoso, di facile realizzazione anche per chi ha poca dimestichezza tra i fornelli.
Gli involtini si possono farcire con quello che più ci piace, anche solo con una scorzetta di limone grattugiato e prezzemolo rendendo così il piatto molto leggero.
Ovviamente io ho optato per una sferzata calorica, ma per un pranzo della domenica....è l'ideale, non succede ogni giorno!


Ingredienti:

10 fettine di lacerto per involtini 
1 etto di prosciutto cotto
scaglie di grana
500 gr di funghi champignon
sale
olio
1 spicchio di aglio
 
Per prima cosa tagliare i gambi dei funghi e lavarli per bene togliendo via tutta la terra e tagliarli a fettine.

In una padella capiente ( dovrà poi contenere anche gli involtini) mettiamo un fondo di olio e uno spicchio di aglio e dipo 2 minuti versiamo dentro i funghi, aggiungiamo il sale e lasciamo cuocere a fiamma dolce per 10.

Nel frattempo apriamo le fettine di carne su un tagliere e ricopriamole con il prosciutto cotto e aggiungiamo un pò di grana a scaglie e un pizzico di sale.
Richiudiamo i bordi laterali all'interno e avvolgiamo l'involtino su se stesso fermandolo (se si vuole, ma non è necessario) con uno stuzzicadenti.



Togliamo l'aglio dalla padella sul fuoco  adagiamo gli involtini tra i funghi e alziamo un pò la fiamma lasciandoli cuocere altri 15 minuti rigirandoli da tutti i lati.
Volendo, gli involtini con i funghi possono essere serviti in tavola con del riso basmati lesso, che lo renderebbe un piatto completo

martedì 17 novembre 2015

CIPOLLINE AGRODOLCI

In questo periodo è facile trovare al supermercato e ai fruttivendoli questo tipo di cipolle chiamate borettane, piccole e schiacciate.
Molto spesso si trovano già pulite, in delle comodissime vaschette che, per chi non ha molto tempo come me,  sono l'ideale e pratiche, utili per poter gustare questo saporitissimo contorno senza stare tanto tempo a pulirle.


Sono molto semplici da fare, ci servono:

500 gr di cipolline pulite
mezzo bicchiere di acqua
2 cucchiai di aceto
1 cucchiaio di olio
un cucchiaio di zucchero
mezzo cucchiaino di sale

Mettere sul fuoco una padella antiaderente con l'olio e versarci dentro le cipolline. Miscelare in una ciotola l'acqua con lo zucchero e l'aceto e dopo qualche minuto aggiungerlo nella padella.
Salare e lasciar  cuocere per una mezz'ora a fuoco lento girando spesso le cipolline, infine alzare la fiamma gli ultimi 2-3 minuti per farle dorare.
Sono buone servite anche fredde!

giovedì 12 novembre 2015

FOCACCIA PARIGINA BIANCA

La Parigina,è una focaccia dalla particolare friabilita' data dalla pasta sfoglia sopra e dalla pasta per pizza sul fondo. La versione classica prevede una farcitura con il pomodoro , prosciutto e formaggio, questa invece è una mia libera interpretazione bianca, che 'fa molto autunno' grazie al sapore intenso dei funghi porcini e alla besciamella che ha il potere di rendere delicatissimo qualsiasi piatto.
Per praticita' io ho usato direttamente la pasta sfoglia comprata,ma se avete dimestichezza nel prepararla in casa, sicuramente il risultato sara' superiore e decisamente piu' genuino.


ingredienti:

per la pasta: 
250 gr di farina per pizza
1/4 di lievito di birra
un cucchiaio raso di oio
una punta di sale
una punta di zucchero
150 gr di acqua tiepida

 +
1 rotolo di pasta sfoglia surgelata 
e un pò di latte per spennellare la focaccia

per il ripieno:

30-40 gr di funghi porcini surgelati
1 spicchio di aglio
olio
100 gr di prosciutto cotto
100 gr di formaggio svizzero 
100 ml di besciamella




come si fa:

Per prima cosa fare la pasta per il fondo della focaccia: in una ciotola versate dentro la farina e fateci un buco al centro dove verserete l'acqua tiepida nella quale avrete sciolto il lievito, lo zucchero e l'olio.

Iniziate ad impastare e sopo un pò unite il sale e continuate ad impastare fino a daer elasticità alla pasta. Aquesto punto formate una palla e mettetela a riposare al calduccio per un paio di ore coperta da un canovaccio ( io ho raddoppiato le dosi, come potete vedere dalle foto).


Nel frattempo in una padella versate un filo di olio, uno spicchio di aglio e fate cuocere per 5-7 minuti i funghi porcini girandoli spesso, salateli e fate evaporare l'eventuale acqua di cottura rilasciata. 



Dopo un paio di ore sarà radoppiata di volume, stendetela su di un piano infarinato con il mattarello e datele la dimensione della vostra teglia da forno lasciandola un pò più grande per poter richiudere i bordi all'interno.




Iniziare a condirla con uno strato di funghi, un pò di besciamella, il prosciutto e infine il formaggio.


 

Chiudere la focaccia con la pasta sfoglia srotolata,  arrotolare i bordi all'interno e fare dei buchetti con i rebbi di una forchetta. Spennellare tutta la superficie con un pò di latte e infornare a 180° per 25 minuti 















lunedì 9 novembre 2015

TORTA CAMILLA


Che sorpresa ricevere una mail dallo staff di DALANI, un sito di arredamento e oggettistica che io adoro, per collaborare con una ricetta ad una loro rubrica!
 
Questa torta l'ho preparata per loro (e per le mie bimbe ovviamente)  e dovreste trovarla sul loro sito tra  LE RICETTE DELL'AUTUNNO , una guida ricca di suggerimenti e di ispirazioni per piatti ed ingredienti di stagione, ma non solo.... nelle varie sezioni ci sono anche tantissimi consigli su luoghi da visitare e bellezze da ammirare in questo periodo.

La TORTA alle CAROTE, O CAMILLA, proprio come le merendine, è un must dell'autunno, perfetta per accompagnare un fumante thè con le amiche o per la colazione.
Io l'ho preparata così:


Ingredienti:



400 gr di carote pelate
la scorza di 1 limone
3 uova
300 gr di zucchero
300 gr di farina
1 bustina di lievito per dolci
mezzo bicchiere di olio di semi o olio di oliva
zucchero a velo q.b.

Procedimento:

Dopo aver lavato e pelato le carote, tagliarle a tocchetti e tritarle nel frullatore insieme alla scorza del limone e metterle da parte.

In una ciotola montate le uova con lo zucchero con una frusta per almeno 5 minuti, dopodichè unite la farina, l'olio e il lievito e mescolate.

Unite il trito di carote e amalgamate il tutto.
Nel frattempo accendete il forno  a 160° in modalità ventilato.
 Imburrate e infarinate uno stampo per dolci preferibilmente a cerniera, versateci dentro il composto per la torta e quando il forno sarà arrivato a temperatura,  infornatela e cuocetela per 55 minuti.

 Una volta raffreddata, spolverarne la superficie con lo zucchero a velo.
Il profumo di questo dolcino delizioso si diffonderà per tutta la casa :-)








 








giovedì 5 novembre 2015

TAGLIATELLE D'AUTUNNO

 ....io amo l'autunno!
Nel tempo, ho scoperto che è la stagione che più  mi fa star bene..non troppo fredda, piena di colori caldi...l'arancione delle zucche e foglie che man mano cadono dagli alberi, quella cosa meravigliosa che sono le castagne!!
A pensarci bene, la natura in questa stagione ci offre delle cose spettacolari!

Sulla scia dei sapori e colori autunnali, l'altro giorno ho preparato questo piatto di semplice realizzazione e velocità, molto gustoso.


Ingredienti per 4 persone:

400 gr di zucchine
150 gr di speck a striscioline
100 gr di scamorza affumicata
100 ml di panna da cucina
sale e olio
parmigiano grattugiato
400 gr di tagliatelle all'uovo


Per prima cosa lavare, spuntare e tagliare le zucchine a julienne, con il coltello, o se l'avete con l'apposito attrezzino ( con il quale mi sono tagliata più e più volte!!!).
In una padella mettere un filo di olio e una testa di aglio pulita e dopo 2 minuti fare appassire le zucchine. Cuocere a fuoco medio per 10 minuti, salare poco e aggiungere lo speck e  cuocere altri 2- 3 minuti a fiamma alta, dopodichè spegnere il gas.
Nel frattempo mettere sul fuoco una pentola con l'acqua per la pasta, e lessare le lasagne per i minuti di cottura.
Scolarle e saltarle con le zucchine aggiungendo la panna, il parmigiano grattugiato e la scamorza affumicata a dadini finchè quest'ultima inizierà a filare.
Servire subito... e gustare lentamente :-)

giovedì 22 ottobre 2015

BRIOSCINE CREMA E CIOCCOLATO



Queste profumatissime brioscine sono l'ideale per la colazione!!
la ricetta è liberamente tratta e reinterpretata dal sito di Mysia...una garanzia!!
...devo dire che nonostante come sempre tra lavoro e le mille attività delle bambine il tempo sia pochissimo, queste brioscine si riescono a fare senza stress perchè sono semplicissime, e hanno bisogno di almeno due ore di lievitazione....quindi tra una cosa e l'altra sono riuscita ad incastrare anche queste!!
...tocca anche a voi provarle!!

ingredienti:


 6 gr di lievito di birra
90 ml di latte
1 uovo
180 gr di farina
70 gr di zucchero
50 gr di burro
1 cucchiaino di vanillina

per la crema:
2 tuorli
60 gr di zucchero
20 gr di farina
200 ml di latte
1 cucchiaino di vanillina
50 gocce di cioccolato fondente
cannella in polvere
latte e zucchero per prima di infornarle

Per prima cosa sciogliere il lievito nel latte tiepido, miscelare,  aggiungere l'uovo e miscelare ancora..
Aggiungere la farina, lo zucchero e lavorare la pasta.
Aggiungere il burro e la vanillina, lavorare ancora, formare una palla e metterla a lievitare nel forno spento, in una ciotola, coperta da un canovaccio.
Nel frattempo fare la crema:
in un pentolino antiaderente mettere i due tuori e lo zucchero, sbattere per bene aiutandosi con la frusta, aggiungere la farina, la vanillina e il latte e mettere ilpentolino sul fuoco, fino a farla addensare girandola spesso per evirare di formare grumi.
Una volta addensata metterla in un recipiente, coperta dalla pellicola per farla raffreddare.

Trascorse le due ore ( io l'ho lasciata lievitare quattro!!!), prendere la pasta e stenderla  a forma rettangolare, spalmarci sopra uno strato di crema e distribuire su tutta la superficie le gocce di cioccolata ( o del cioccolato fondente tritato).


Chiudere rigirando la pasta su se stessa fino ad avere un rotolone che taglieremo con un coltello bagnato, in 10 pezzi.
Disporre legirelle su una teglia rivestita di carta forno e lasciarle lievitare di nuovo in forno per un'altra ora.
Dopodichè spennellarle con il latte e un pò di zucchero e infornare a 80° per 20 minuti.
Se vi piace, al posto delle gocce di cioccolato, potete mettere la cannella in polvere....vi ritroverete la casa inondata di un'aroma....invernale!!








giovedì 15 ottobre 2015

PANINI ALLA ZUCCA

Che autunno è senza la zucca??
No no, da quando l'ho scoperta, provo e riprovo piatti a base di questo coloratissimo ortaggio.
Questa ricetta l'ha postata una ragazza su un gruppo che seguo, e mi ha attirato subito, tantè che l'ho sperimentata il giorno dopo con qualche adattamento personale dato il poco tempo di lievitazione che avevo rispetto al suo.
Ovviamente questa sarà una delle ricettine che userò per Halloween..... :-)

Gli ingredienti per 7-8 panini sono:

500 gr di farina
12-15 gr di lievito di birra
250 gr di polpa di zucca
2 cucchiai di olio di oliva
225 ml di latte
1 cucchiaino di sale
Filo da cucina
semini di zucca

Per prima cosa toglierela scorsa alla zucca e lasciarla cuocere in forno a 200° per 30 minuti.
Quando si sarà raffreddata, ridurla in purè.

Scaldare il latte fino a farlo intiepidire, e dividerlo in due metà in una delle quali si farà sciogliere il lievito di birra.

In una ciotola setacciare la farina e aggiungere il latte con il lievito.
Impastare e aggiungere man mano il latte restante, l'olio e il prè di zucca.

Far lievitare al coperto per alneno un'ora, dopodichè dividere la pasta in 7-8 palline di circa 130 gr ciascuna.
Oleare bene un filo da cucina.
Prendere ogni pallina e darle la forma di zucca girandole attorno il filo da cucina, come per fare un pacco regalo.
Aggiungere al centro quattro semini per panino e far lievitare nella teglia dove cuoceranno, ricoperta di carta forno per 30 minuti.
Infine cuocere a 180° per 30 minuti.


lunedì 5 ottobre 2015

MUG CAKE

Ho impiegato un po' di tempo per provarla...ma ce l'ho fatta!!
Vi presento la mia prima Mug Cake, la torta monoporzione cotta direttamente nella tazza in cui si serve...
Le mie bambine l'hanno divorata in un secondo divertite dal tutto...non credevano che in una tazza nel micronde potesse crescere una torta!
Questa e' la ricetta che ho seguito:

Ingredienti:
 4 cucchiai di farina 00
4 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di cacao amaro
1 cucchiaio di olio d'oliva
3 cucchiai di latte
1 uovo
un pizzico di lievito per dolci

Versare in una ciotola tutte le polveri e mischiarle per bene con un cucchiaio o forchetta.
A parte miscelare tutti latte, olio, uovo.
Aggiungere i liquidi alle polveri e  amalgamare il composto e dividerlo a cucchiaiate in ugual misura in due tazze che possano andare nel micronde.
Cuocere 4 minuti a 850`.
Spolverare con lo zucchero a velo e servire.

martedì 1 settembre 2015

TORTA FRUTTONE


Buongiorno e ben ritrovati tutti !
La ripresa post-estate è sempre difficilissima soprattutto quando ancora fa caldo e vorresti essere spalmata su una spiaggia a prendere il sole e farsi un tuffetto ogni qualvolta se ne ha bisogno!
Non ho cucinato quasi mai in questo bellissimo mese di vacanza, ma rispolverando il mio archivio di ricette, ho visto che non avevo mai postato quella della torta fruttone, uno dei dolci tipici leccesi!
In realtà il fruttone è la variante del pasticciotto leccese (pasta frolla e crema o creama e amarena nelle torte pasticciotto), fatto di frolla, marmellata e pasta di mandorla.
Se vi va di provare questa prelibatezza ecco qui la ricetta....io l'ho preparata in occasione del compleanno di mio papà....è il suo dolce preferito!
Scusate la bruttezza delle foto, ma ho trovato solo queste :-)!!!!

Ingredienti:
per la pasta frolla:
300 gr di farina

2 uova
130 gr di zucchero
120 gr di burro freddo
1 pizzico di sale
un cucchiaino di lievito per dolci

per la farcia:
marmellata di ciliegie
150 gr di mandorle pelate
100 gr di zucchero
1-2 cucchiai di limoncello

per la copertura:
100 gr di cioccolato fondente


Preparare la pasta frolla impastando molto velocemente con le dita lo zucchero e il burro.
Aggiungere la farina, le uova, il pizzico di sale e il cucchiaino di lievito Impastare ancora qualche minuto.
Formare una palla e metterla in frigo per 30 minuti.
Nel frattempo tritare le mandorle e lo zucchero insieme, trasferirle in una ciotola, bagnarle con il limoncello e mescolarle ancora.

Prelevare dal frigo la pasta frolla e dividerla in due parti.
Foderare uno stampo a cerniera ( il mio ha un diametro di 28 cm) con la carta forno e ricoprire interamente il fondo della tortiera con una parte di frolla, lasciando alti i bordi di almeno due cm.

Versare sul fondo uno strato di marmellata di ciliegie e sopra, il composto di mandorle e zucchero coprendo l'intera superficie della torta.

Stendere un altro strato di frolla, e sigillarlo con i bordi dello strato inferiore, ripiegandoli all'interno e tagliando la pasta in eccesso.

Cuocere in forno a 180° per 30 minuti.

Quando la torta sarà fredda, sciogliere il cioccolato a bagno maria e versarlo sopra ricoprendo tutta la torta.


Un mio amico pasticcere mi ha consigliato di mettere la copertura di cioccolato direttamente sullo strato di mandorle e zucchero, senza il secondo strato di frolla.....al prossimo compleanno di papà ci riprovo e poi vi dico ;-)